Dopo una lunga pausa torna a farsi sentire il Comitato civico “Norcia per l'ambiente” che denuncia lo stato di abbandono del progetto “Centro fondo Sibillini”, lanciato in pompa magna qualche anno fa dalla Provincia di Perugia, addirittura con il coinvolgimento della campionessa olimpica Manuela Di Centa.

Persino il presidente della Provincia, Marco Vinicio Guasticchi, si infilò la tuta per inaugurare il più grande distretto sciistico della provincia di Perugia (quello rappresentato da Forca Canapine per lo sci da discesa e i piani di Castelluccio per lo sci da fondo).

“Purtroppo la situazione reale è sotto gli occhi di tutti - scrive Arcangelo De Angelis, portavoce del Comita to -. Mentre la mancata apertura degli impianti di risalita è giustificata dallo scarso innevamento delle piste, non si comprende perché le piste di sci da fondo nelle zone vocate del Pian Perduto, Val di Canatra, Forca Canapine e Laghetti dei Pantani, zone queste ben innevate dall'8 dicembre 2012 e tuttora fruibili, siano inesistenti. In queste zone di neve ve ne è ancora in abbondanza - prosegue la nota del Comitato - e pur disponendo di un apposito mezzo battipista 'parcheggiato' a Castelluccio, il Comune di Norcia non è riuscito a dare un servizio ai numerosi appassionati che tanto lo sospiravano durante le festività natalizie, costringendoli a rivolgere il loro interesse a località anche più lontane ma certamente più affidabili come il comprensorio del Terminillo”.

La Nazione Giovedì 10 Gennaio 2013




0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Norcia e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Notizie dalla Provincia di Perugia