La neve c'è, la temperatura giusta pure, i giorni di vacanza non mancano certo.
Eppure quello che ovunque è un quadro idilliaco, nella stagione del tutto esaurito sulle Alpi e sugli Appennini, a Forca Canapine si è trasformato nel peggior incubo per ogni sciatore: trovare l'impianto di risalita chiuso.
Resta ferma, infatti, la principale seggiovia, bloccando di fatto l'attività di migliaia di appassionati in tutto il versante umbro dell'apprezzata località montana.
"Il problema - spiega il gestore, Tonino Fortuna - è nella necessità di effettuare una minuziosa revisione dell'impianto, prima di procedere al collaudo che ne certifichi l'idoneità."
Tutto evidentemente legato ad innegabili motivi di sicurezza.
Ma perché farlo solo ora, a stagione ormai iniziata se non irrimediabilmente compromessa? Il gestore preferisce non rispondere.
Ma la revisione spetta al proprietario, che è la provincia di Perugia e che ha collezionato sconcertanti ritardi.



0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Norcia e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Notizie dalla Provincia di Perugia